I lavoratori “maturi” rallentano l’ingresso dei giovani?

Di |2018-06-11T15:09:40+00:0020 Gennaio, 2018|lavoro|

La fine dell’anno ci porta sempre a fare dei bilanci e a proiettarci verso il futuro. Che cosa può offrire il mercato del lavoro italiano nel prossimo anno? Notizia di qualche giorno fa, l’Italia è uno dei paesi più vecchi al mondo: in media ora viviamo 34 anni in più dei nostri bisnonni. Questo ha [...]

Cosa ami del tuo lavoro?

Di |2018-06-11T15:09:40+00:0020 Dicembre, 2017|lavoro|

Qual è una caratteristica che rendere irrinunciabile il tuo lavoro, che ti fa dire “nonostante tutto io questo lavoro non lo mollo!”? Per me è il fatto che quel lavoro ti metta nelle condizioni di imparare sempre qualcosa di nuovo, di arricchirti. Con il concetto di imparare non mi riferisco al tema dell’aggiornamento, più o [...]

La parabola dei Talenti

Di |2018-06-11T15:09:40+00:0020 Novembre, 2017|lavoro|

È innegabile, questa è l’epoca dei “talent”. Ce n’è per tutti: cantanti, ballerini, imitatori, tatuatori, stilisti, fabbri (sì, anche per loro). Ma, notorietà televisiva a parte, cos’è che spinge queste persone a misurarsi con altri, alla conquista di una “incoronazione” come migliore della propria categoria? Voler fare del proprio talento un lavoro è sintomo di [...]

“Vorrei solo che il mio capo mi considerasse”

Di |2018-06-11T15:09:40+00:003 Ottobre, 2017|lavoro|

Ieri una persona mi ha detto: “Vorrei solo che il mio capo mi considerasse”. Quando sento frasi come questa, mi interrogo sul ruolo che oggi hanno i capi, i manager delle nostre aziende. Un ruolo che diventa sempre più complesso, che richiede competenze sempre più raffinate, ma che nonostante ciò è spesso messo in discussione. [...]

ABRACADABRA!

Di |2018-06-11T15:09:40+00:0020 Settembre, 2017|comunicazione|

La parola ABRACADABRA viene ritenuta la parola universalmente più adottata fra quelle pronunciate senza traduzione nelle singole lingue. Quindi se pronunciate la parola ABRACADABRA, chiunque nel mondo capirà cosa state dicendo. Oggi questa parola è pronunciata dai prestigiatori come formula magica, prima di far apparire (o scomparire) qualcosa, mentre nell’antichità veniva usata come incantesimo per [...]